Storia d’amore

Il dottor Hestikatsy era un uomo molto particolare.
Dotato di un’intelligenza fuori dal comune, non si interessava a nulla di quello che interessa le persone normali. Hestikatsy era uno studioso, studiava il vuoto, il nulla, il nulla di nulla. Lo contemplava con ammirazione per giorni interi e nulla al mondo riusciva a distrarlo dai suoi studi.
La vita sociale di Hestikatsy era piuttosto vuota, come il suo frigorifero. La più grande passione di Hestikatsy infatti era la solitudine, era una passione così travolgente che al solo pensiero non riusciva a trattenersi dallo sbadigliare.
Questo fino al momento in cui lei entrò nella sua vita.
Lo fece con discrezione, con tale delicata e premurosa discrezione che Hestikatsy non se ne accorse neanche. Lei uscì così come era entrata, in punta di piedi, lasciando il vuoto nella vita di Hestikatsy.
Hestikatsy non si era accorto di nulla fino a che, per puro caso, notò che la cassaforte era vuota. Desolatamente e definitivamente vuota.
Hestikatsy, nel silenzio più assoluto, provò gioia. Una gioia così intensa che non riuscì a trattenersi.
Sbadigliò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *