Cancellare il proprio account facebook (addio cari amici)

Lo stanno facendo in tanti, a quanto pare.

Tralasciando le falle di sicurezza che hanno reso pubbliche le chat private o che consentivano di aggiungere applicazioni ai profili di utenti ignari, quello che sta facendo veramente arrabbiare gli utenti è la disinvoltura con cui, delibaratamente, facebook gestisce la privacy dei propri utenti.

Con le ultime modifiche alle impostazioni di privacy di facebook moltissimi dati dei profili degli utenti sono diventati pubblici di default e le impostazioni della privacy oggi mettono alla prova il più volenteroso degli utenti.

170 opzioni di configurazione rendono veramente difficile capire cosa dei propri dati è pubblico e se con il passaggio alle nuove regole non sei andato a mettere ordine in questo meandro di opzioni, sappi che oggi quasi tutti i tuoi dati sono diventati pubblici. Qui c’è un bellissimo grafico che illustra come le impostazioni della privacy sono andate cambiando nel tempo, ti consiglio vivamente di guardarlo, è questione di un minuto. Cliccando sull’immagine vedi come ogni modifica alle impostazioni della privacy ha reso pubblici sempre più dati del profilo degli utenti.

C’è inoltre un perverso meccanismo per cui terze parti (come i titolari delle varie applicazioni di facebook) possono venire a conoscenza dei tuoi dati anche se solo un tuo amico usa la loro applicazione.

Tramite il meccanismo della “personalizzazione istantanea” inoltre facebook consente ad alcuni siti esterni di ottenere i tuoi dati quando tu frequenti uno di questi siti o anche se lo fa uno dei tuoi amici. Disabilitare questa “funzionalità” è veramente ma veramente complicato.

Questi sono i motivi per cui in molti stanno cancellando il proprio account facebook. E’ stato istituito il “quit facebook day” per il 31 maggio, i promotori di questa iniziativa invitano ad una cancellazione in massa da facebook in questo giorno.

Non che cancellarsi sia cosa facile. Provaci e scoprirai che non lo è affatto. Al massimo riuscirai con fatica ad arrivare alla “disabilitazione” del tuo account che significa che non sarà cancellato ma sarà sempre li ad aspettarti nel caso ci ripensassi. Ci arriverai solo dopo aver resistito ai tentativi di convincerti a non farlo mostrandoti le foto dei tuoi amici e cercando di farti sentire in colpa perché “Barbara sentirà la tua mancanza”, “Paolo sentirà la tua mancanza”, eccetera.

Cancellare l’account quindi è molto difficile ma c’è una scorciatoia, bisogna sapere la formula magica che è la seguente:

http://www.facebook.com/help/contact.php?show_form=delete_account

Il link qui sopra ti porta direttamente al bottoncino per cancellare il tuo account. Dopo averlo premuto, aver confermato inserendo la tua password e il captcha, il tuo account sarà finalmente …. temporaneamente disattivato! Si perché facebook si preoccupa che tu non prenda decisioni affrettate e il tuo account resterà attivo ancora per due settimane … dovessi ripensarci.

Se in queste due settimane non fai alcuna operazione sul tuo account allora verrà effettivamente cancellato (qualunque cosa questo voglia dire) ma se fai una qualunque operazione (che so, un click su una mail di facebook) il tuo account tornerà attivo.

Da tempo utilizzo facebook come se fosse un servizio totalmente pubblico, come twitter. So che non c’è alcuna garanzia di privacy e mi comporto di conseguenza ma quello che mi disturba sempre più è che per la maggior parte degli utenti non è così: sono convinti di condividere le loro informazioni con una cerchia ristretta di persone ed è evidente che facebook sta cercando di monetizzare il più possibile le informazioni dei suoi utenti senza aiutarli in nessun modo a rendersi conto di quali informazioni sono private e quali non lo sono. Anzi: cerca di confondere il più possibile le acque.

Questo è il motivo per cui il 31 maggio cancellerò il mio account. I miei 283 amici si strapperanno le vesti e non se ne faranno una ragione, lo so, ma la decisione è presa.

Addio

5 commenti su “Cancellare il proprio account facebook (addio cari amici)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *