Omeostasi del rischio??

Questo è l’andamento nel tempo dei morti per incidente stradale, in rapporto al numero di km percorsi. Mezzi più sicuri e strade più sicure hanno un effetto concreto sulla sicurezza per strada. Qualcuno ha ancora voglia di argomentare sulla presunta omeostasi del rischio? Parlo di quella teoria secondo la quale quando aumenta la sicurezza oggettiva, Leggi di piùOmeostasi del rischio??[…]

Il volo è una metafora della vita

Quando abitavo sul lago di Bracciano capitava che d’estate, tornato dal lavoro, prendessi il parapendio e me ne andassi in decollo. Al tramonto la brezza di mare si è ormai calmata, il lago incomincia a restituire il calore accumulato nel corso della giornata creando un’ascendenza molto debole, appena quanto basta a non perdere quota. In Leggi di piùIl volo è una metafora della vita[…]

Vaccini e Facebook

È inutile parlare di vaccini su Facebook, si finisce per ripetere sempre le stesse cose, ed è comprensibile.

In fondo ciascuno di noi ha faticosamente conseguito la propria weblaurea in immunologia, qualcuno è anche stato su Wikipedia, quindi tutti sappiamo bene che inserire atomi nel corpo umano non dev’essere una cosa mica tanto giusta. Soprattutto i metalli pesanti.

Siamo mica fatti di metallo noi? Quindi non è una cosa naturale, è evidente. […]

La sfida

La vera carenza è quella del nostro sistema educativo che produce ignoranza, mancanza di senso critico, incapacità di informarsi, incapacità di formare una propria opinione, incapacità di distinguere il vero dal falso, complottismi e superstizioni. Essere incapaci di leggere e valutare dati oggettivi porta a dubitare di tutto e induce a ripetere ciclicamente gli errori Leggi di piùLa sfida[…]

Il decalogo delle notizie

​Distinguere una notizia vera da una falsa? Facile!  (Spoiler: si, è sarcasmo) 1) se una notizia ti piace o asseconda la tua visione del mondo è sicuramente vera 2) se dicono che non è vera sono persone false e/o con qualche interesse torbido 3) nessuno direbbe che è falsa solo per affermare che è falsa Leggi di piùIl decalogo delle notizie[…]

Unità di misura

È il 1724 e hai deciso di inventare una scala per la misura della temperatura. Che riferimenti scegli? Fahrenheit scelse di assegnare lo 0 alla temperatura a cui una miscela satura di acqua e sale si scongela. Pare che al tempo fosse la temperatura più bassa raggiungibile in laboratorio, quindi ci può stare che abbia Leggi di piùUnità di misura[…]

Tutto sotto controllo

Sotto ai piedi pochi km (da 5 a 35) di crosta terrestre che galleggia su materiale liquido tra 1000° e 5000° C. Sopra alla testa pochi km (circa 6-8) di atmosfera respirabile, poi il vuoto, lo zero assoluto. Un debole campo magnetico ci protegge dai raggi cosmici. Tutto sotto controllo. Dalla periferia di questa galassia Leggi di piùTutto sotto controllo[…]

“Un morto ogni tre giorni” ovvero come costruire dal nulla una notizia allarmistica

Il quotidiano “La Stampa” ieri ha pubblicato un pessimo articolo sul mondo del volo dal titolo “Un morto ogni tre giorni. La passione fatale per il volo”.

L’articolo fa una gran confusione tra volo libero (parapendio e deltaplano), ultraleggeri a motore e volo a vela (alianti) nel tentativo di dimostrare che il volo in generale è una disciplina estremamente pericolosa e che c’è una preoccupante escalation di incidenti fatali. “Un morto ogni tre giorni” è il messaggio forte che passa da questo articolo quando in realtà la media degli incidenti fatali è infinitamente più bassa.
Questa statistica sparata nel titolo si riferisce in realtà al fatto che in quindici giorni ci sono stati cinque decessi tra tutte le discipline del volo (di cui uno nel volo libero). Suggerisco all’autore una statistica ancora più d’effetto: “due morti al minuto” calcolata sul minuto in cui è avvenuto un qualunque incidente su mezzo biposto che abbia causato il decesso dei due occupanti.
L’articolo tira dentro un po’ di tutto per dimostrare la pericolosità del volo. Anche gli incontri tra esponenti del volo libero e SUEM che da anni rappresentano il frutto di una positiva collaborazione allo scopo di ridurre gli interventi di soccorso, migliorarne l’efficienza e migliorare la prevenzione, nell’articolo diventano la dimostrazione di una emergenza in atto.

[…]